Feuille d’Album – Miss Brill – The Doll’s House | Short Stories. I piccoli capolavori che fanno crescere il tuo inglese.
Mansfield - Feuille d'Album
Katherine Mansfield
Feuille d’Album – Miss Brill – The Doll’s House
Feuille d’Album - Miss Brill - La casa delle bambole
Anno di pubblicazione: 2010
FORMATI DISPONIBILI
Feuille d’Album – Miss Brill – The Doll’s House
Voti: 0, Media: 0.00
CENNI BIOGRAFICI
LA TRAMA

Katherine Mansfield nasce nel 1888 a Wellington, Nuova Zelanda da una famiglia molto agiata.

Compiuti i primi studi in patria, nel 1903 si trasferisce a Londra per studiare al Queen’s College.

Nel 1906 torna in Nuova Zelanda, ma nel 1908 decide di trasferirsi definitivamente nella capitale inglese, dove frequenta numerosi intellettuali e nel 1918 sposa il critico ed editore John Middleton Murry.

Si  ammala intanto di tubercolosi, che cerca di curare in tutti i modi, anche i più eterodossi.
Muore a Fontainebleau, in Francia, nel 1922, durante un ennesimo ciclo di cure nell’istituto paraesoterico di Georges Gurdjieff.

I tre qui presentati sono molto significativi della norma creativa della scrittrice.
In Feuille d’Album (1917) il protagonista è un giovane pittore molto bramato dalle signore parigine, che a turno lo spupazzano in molte occasioni mondane, ma che poi ricevono immancabilmente un velato quanto fermo rifiuto.

Più crepuscolare e crudele Miss Brill (1920), in cui un’anziana donna nubile tutte le domeniche indossa la sua logora pelliccetta di volpe per recarsi nel parco ad ascoltare la banda.

La sua occupazione preferita è guardare la gente e sentire senza darlo a vedere i discorsi che fanno, immaginandosi attrice su un grande palcoscenico, e lasciando che lo spettacolo di quel piccolo mondo venga ad alleviare il deserto della sua vita.

E infine il più spietato di tutti, La casa delle bambole (1922), storia della silenziosa, mefitica vessazione operata da un’intera comunità nei confronti di due bambine, Lil ed Else Kelvey, che hanno la sola colpa di essere figlie di una lavandaia e di avere il padre in prigione.

“La mattina seguente le piccole Burnell avevano una gran fretta di arrivare a scuola. Fremevano dalla voglia di raccontarlo a tutti, di descriverla, di… be’… di vantarsi della loro casa delle bambole prima che suonasse la campanella.”

“The Burnell children could hardly walk to school fast enough the next morning. They burned to tell everybody, to describe, to – well – to boast about their doll’s house before the school-bell rang.”

ASCOLTA L'AUDIO

Audio clip: é necessario Adobe Flash Player (versione 9 o superiore) per riprodurre questa traccia audio. Scarica qui l'ultima versione. Devi inoltre avere attivato il JavaScript nel tuo browser.

1 Commento a Feuille d’Album – Miss Brill – The Doll’s House

  1. Sandra

    The Doll’s House: che bello questo racconto! Un vero gioiello.