Esmé – The Open Window – The Schartz-Metterklume Method – The Interlopers | Short Stories. I piccoli capolavori che fanno crescere il tuo inglese.
Saki - Short Stories 10
Saki
Esmé – The Open Window – The Schartz-Metterklume Method – The Interlopers
Esmé - La finestra aperta - Il metodo Schartz-Metterklume - Gli intrusi
Anno di pubblicazione: 2012
FORMATI DISPONIBILI
Esmé – The Open Window – The Schartz-Metterklume Method – The Interlopers
Voti: 0, Media: 0.00
CENNI BIOGRAFICI
LA TRAMA

Saki, pseudonimo di Hector Hugh Munro, nasce nel 1870 a Akyab, in Birmania, ove il padre era funzionario di polizia dell’impero britannico. Rimasto orfano di madre a due anni, viene mandato presso gli zii in Inghilterra, dove compie gli studi. Nel 1893 si arruola nella polizia indiana e viene di nuovo destinato in Birmania, dove si ammala di malaria, ed è costretto nel 1895 al ritorno in Inghilterra. Qui intraprende la carriera di giornalista, e nel 1902 approda al Morning Post, come inviato e corrispondente dai Balcani, dalla Russia, da Varsavia, da Parigi e da Londra. Allo scoppio della prima guerra mondiale, si arruola come volontario nel corpo dei Fucilieri dell’Esercito Britannico. Inviato al fronte francese, viene ucciso presso Beaumont-Hamel nel 1916.

I racconti brevi di Saki sono tutti ispirati da una graffiante ironia contro i suoi tempi e contro i sacerdoti del conformismo e dell’ipocrisia che li amministravano.

Dei quattro racconti qui proposti, il più funambolico è certamente La finestra aperta, in cui un giovane depresso e nevrotico arriva controvoglia a un incontro in casa della signora Sappleton, ove viene accolto dalla nipote quindicenne di questa, che gli racconta subito la tragedia accaduta tre anni prima: il marito e i due fratelli minori della zia erano partiti per andare a caccia e non avevano fatto più ritorno, ma la zia non si era mai rassegnata alla perdita. Dopo l’arrivo della signora Sappleton al protagonista toccherà una sorpresa spaventosa, ma falsa, perché quella vera ci sarà poco dopo, davvero inaspettata…
C’è una beffa qui, come in fondo negli altri tre racconti.

In Esmé durante una caccia alla volpe due giovani dame si imbattono in una iena, che le segue docilmente, magari sbranando nel percorso un bambino zingaro, ma insomma, si sa, gli animali selvatici sono così. Ma sarà poi il destino a dare alla bestia pan per focaccia. Il metodo Schartz-Metterklume racconta il gratuito inganno di una lady che approfittando di un equivoco si fa passare per l’istitutrice che una famiglia attendeva.

E addirittura sui Carpazi ci trasporta Gli intrusi, storia di una faida familiare arrivata agli ultimi due contendenti, che in una notte di tregenda si incontrano in una foresta per uccidersi, ma un enorme albero colpito da un fulmine cade loro addosso. L’immobilità forzata li costringe a parlare, e alla fine riescono persino ad accordarsi. Ma il fato, ancora una volta, si metterà di traverso.

“Drinks like a fish and beats his wife, otherwise a very lovable character.”

“Beve come una spugna e picchia la moglie, ma per il resto è una persona davvero adorabile”

ASCOLTA L'AUDIO

Audio clip: é necessario Adobe Flash Player (versione 9 o superiore) per riprodurre questa traccia audio. Scarica qui l'ultima versione. Devi inoltre avere attivato il JavaScript nel tuo browser.

I commenti sono chiusi.