Feuille d’Album + Miss Brill + The Doll’s House + Mr and Mrs Dove + Marriage à la mode | Short Stories. I piccoli capolavori che fanno crescere il tuo inglese.
450px_Short_Stories_9
Katherine Mansfield
Feuille d’Album + Miss Brill + The Doll’s House + Mr and Mrs Dove + Marriage à la mode
Feuille d'Album + Miss Brill + La casa della bambola + Il signore e la signora Colombo + Matrimonio à la mode +
Anno di pubblicazione: 2016
FORMATI DISPONIBILI
Feuille d’Album + Miss Brill + The Doll’s House + Mr and Mrs Dove + Marriage à la mode
Voti: 6, Media: 3.67
CENNI BIOGRAFICI
LA TRAMA

Kathleen Beauchamp nasce a Wellington (Nuova Zelanda) il 14 ottobre 1888 in una ricca famiglia emigrata dall’Inghilterra. I legami ricordati con più affetto sono con la nonna Margaret Isabella Mansfield Dyer, di cui prende il cognome, e con il fratello Leslie Heron, morto nel 1915, a cui dedicherà la sua casa editrice, la Heron Press.

Nel 1903 si trasferisce con la famiglia a Londra, dove avviene l’incontro con Ida Baker, che si prenderà cura di lei per tutta la vita. Dopo una parentesi a Wellington (1906-9), torna nella capitale inglese e intreccia una relazione con il musicista Garnet Trowell, al cui seguito conduce una vita bohémienne tra Glasgow e Liverpool finché, per intervento della madre, si stabilisce in una stazione termale bavarese; questa le dà l’ispirazione per In a German Pension, che dà il titolo alla raccolta di racconti del 1912.

Di nuovo a Londra, frequenta il Bloomsbury Group e incontra nel 1911 il critico John Middleton Murry, che sposerà nel 1918. La tisi la costringe a lunghi soggiorni in Francia, in Italia e in Svizzera, ma nonostante gli ultimi anni sono molto produttivi: nel 1920 esce la raccolta Bliss and Other Stories; nel 1922 Garden Party and Other Stories. Muore il 9 gennaio 1923 a Fontainebleau.

Feuille d’Album + Miss Brill + The Doll’s House

I tre qui presentati sono molto significativi della norma creativa della scrittrice.
In Feuille d’Album (1917) il protagonista è un giovane pittore molto bramato dalle signore parigine, che a turno lo spupazzano in molte occasioni mondane, ma che poi ricevono immancabilmente un velato quanto fermo rifiuto.

Più crepuscolare e crudele Miss Brill (1920), in cui un’anziana donna nubile tutte le domeniche indossa la sua logora pelliccetta di volpe per recarsi nel parco ad ascoltare la banda.

La sua occupazione preferita è guardare la gente e sentire senza darlo a vedere i discorsi che fanno, immaginandosi attrice su un grande palcoscenico, e lasciando che lo spettacolo di quel piccolo mondo venga ad alleviare il deserto della sua vita.

E infine il più spietato di tutti, La casa delle bambole (1922), storia della silenziosa, mefitica vessazione operata da un’intera comunità nei confronti di due bambine, Lil ed Else Kelvey, che hanno la sola colpa di essere figlie di una lavandaia e di avere il padre in prigione.

“La mattina seguente le piccole Burnell avevano una gran fretta di arrivare a scuola. Fremevano dalla voglia di raccontarlo a tutti, di descriverla, di… be’… di vantarsi della loro casa delle bambole prima che suonasse la campanella.”

“The Burnell children could hardly walk to school fast enough the next morning. They burned to tell everybody, to describe, to – well – to boast about their doll’s house before the school-bell rang.”

Scarica l’audio di Feuille d’Album + Miss Brill + The Doll’s House

Mr and Mrs Dove + Marriage à la mode

I due racconti di Katherine Mansfield qui proposti, Il signore e la signora Colombo e Matrimonio à la mode, fanno ambedue parte del volume Garden-Party, pubblicato nel 1922 e unanimemente considerato uno dei vertici della produzione della scrittrice: una produzione narrativa molto considerevole anche quantitativamente, se si pensa che la scrittrice morì a trentaquattro anni.

La vita quotidiana della middle class londinese, con qualche puntata nella upper, costituiva lo sterminato campo d’indagine della Mansfield; e le microcellule che da esso estraeva per trasformarle in racconto, finivano per rappresentare, grazie alla straordinaria penetrazione psicologica della sua scrittura, non solo la way of life di quell’intera classe, ma anche e soprattutto le stimmate più indelebili e nascoste del vivere.

In Il signore e la signora Colombo crudeltà e tenerezza si mescolano e si confondono nel tremebondo innamoramento di Reginald, un giovane schiacciato dalla debordante personalità della madre, per Anne, una ragazza molto bella sua vicina di casa.

Più drammatica la situazione descritta in Matrimonio à la mode.
Qui c’è una coppia con due figli che è andata a vivere in campagna, mentre William, il marito, continua a lavorare a Londra, e raggiunge perciò la famiglia solo nel fine settimana.

E durante uno dei viaggi di ritorno a casa lo coglie la scrittrice, mentre riguardando alcune scartoffie del suo lavoro, realizza d’improvviso di essere preda di una sorda angoscia, che ha nome Isabel, la moglie.

“Mentre era in viaggio verso Isabel, nella sua mente si scatenavano infinite fantasie sui loro incontri immaginari. Lei era alla stazione, un po’ in disparte da tutti gli altri; era fuori, seduta nel taxi aperto; era al cancello del giardino…”

“When he was on his way to meet Isabel there began those countless imaginary meetings. She was at the station, standing just a little apart from everybody else; she was sitting in the open taxi outside; she was at the garden gate…”

Scarica l’audio di Mr and Mrs Dove + Marriage à la mode

ASCOLTA L'AUDIO

Audio clip: é necessario Adobe Flash Player (versione 9 o superiore) per riprodurre questa traccia audio. Scarica qui l'ultima versione. Devi inoltre avere attivato il JavaScript nel tuo browser.

I commenti sono chiusi.