The open boat – La scialuppa | Short Stories. I piccoli capolavori che fanno crescere il tuo inglese.
Stephen Crane: The Open Boat
Stephen Crane
The open boat – La scialuppa
Anno di pubblicazione: 2009
FORMATI DISPONIBILI
The open boat – La scialuppa
Voti: 1, Media: 5.00
CENNI BIOGRAFICI
LA TRAMA

Stephen Crane nasce a Newark, New Jersey, nel 1871.
Quattordicesimo figlio di un pastore metodista, studia dapprima al Lafayette College e poi alla Syracuse University, senza alcun risultato concreto.

Nel 1890, dopo la morte della madre, si trasferisce a New York, dove conduce un’esistenza da irregolare e lavora saltuariamente come giornalista per il New York Tribune.
Nel 1897, inviato in Florida come corrispondente dalla guerra ispano-americana, sposa Cora Stewart Taylor, proprietaria di un postribolo a Jacksonville.

Con lei si trasferisce in Europa, prima come corrispondente di guerra dal fronte greco-turco, quindi in Inghilterra, nella tenuta di Brede Place, nel Sussex, dove conosce Joseph Conrad, Henry James e H.G.Wells.
Ammalatosi di tubercolosi, si trasferisce nel sanatorio di Badenweiler, in Germania, dove muore nel 1900.

La scialuppa ci presenta la situazione appena descritta in medias res: nulla sappiamo, noi lettori, del naufragio precedente, né dell’identità dei quattro uomini che col solo ausilio dei remi cercano di tenere a galla la barca nel mare in tempesta.

Sappiamo soltanto che si tratta di un “cuoco”, di un “macchinista”, di un “corrispondente” e di un “capitano”, per di più ferito.

Il corrispondente e il macchinista si alternano, ambedue allo stremo delle forze, ai remi, il cuoco ha il compito di “aggottare”, cioè di togliere dalla scialuppa l’acqua che le onde continuamente vi depositano, mentre il capitano, invalidato dalla ferita, cerca di dare suggerimenti e incoraggiamenti ai tre.

“Ogni volta che un muro d’acqua color ardesia si avvicinava, non c’era nient’altro che gli uomini sulla barca riuscissero a vedere, e non era difficile immaginare che proprio quell’onda avrebbe potuto essere la
mossa finale dell’oceano, l’ultimo sforzo dell’acqua crudele.”

“As each slaty wall of water approached, it shut all else from the view of the men in the boat, and it was not difficult to imagine that this particular wave was the final outburst of the ocean, the last effort of the grim water.”

ASCOLTA L'AUDIO

Audio clip: é necessario Adobe Flash Player (versione 9 o superiore) per riprodurre questa traccia audio. Scarica qui l'ultima versione. Devi inoltre avere attivato il JavaScript nel tuo browser.

I commenti sono chiusi.